Prove dell'esistenza del punto G

Ricercatori turchi sostengono di avere prove dell'esistenza del punto G, una zona erogena femminile che potrebbe regalare orgasmi intensi. Tale convinzione deriva dall'osservazione che le donne sperimentano orgasmi meno frequenti e intensi dopo un intervento chirurgico in questa area, volto a trattare il prolasso vaginale. Nonostante i livelli di eccitazione rimangano invariati, si nota una riduzione del piacere sessuale, suggerendo che il punto G potrebbe essere danneggiato durante l'intervento. Gli autori dello studio suggeriscono alternative per il trattamento del prolasso, come la terapia laser, per preservare il piacere sessuale. Il termine 'punto G' fu coniato negli anni '80 in onore del ginecologo tedesco Ernst Gräfenberg.

>
Prove dell'esistenza del punto G
Ugo
Sembra che ricercatori turchi abbiano trovato delle dell' del famoso punto G. Interessante, ?
Ugo
Esatto! Questa deriva dall' che le sperimentano orgasmi meno frequenti e intensi dopo un chirurgico in questa area.
Ugo
Infatti, gli autori dello studio suggeriscono per il del prolasso vaginale, come la laser, per il sessuale.
Mia
Ah, la laser! Il è qui. E che il 'punto G' fu coniato negli anni '80 in del ginecologo tedesco Ernst Gräfenberg.
Ugo
Si, sembra che la sua abbia avuto un grande . Tuttavia, l' del punto G è ancora oggetto di dibattito.
Mia
Ah, i misteri della ! E che molti hanno la a cercarlo senza . 😅
Ugo
È vero. Eppure, ora sembra che ci siano della sua .
Mia
Fantastico! Ma sai cosa sarebbe ancora più fantastico? Se invece del punto G, avessero un intero alfabeto del femminile. Immagina un punto A, un punto B, un punto C...
Ugo
Ahah, che ! Chissà, magari in troveranno un punto Z che, una volta stimolato, fa le sulla ! 😂
Mia
Sarebbe un piacevole, almeno per il ritorno non ci sarebbero di traffico!

Mia

Mediatrice Intelligenze Artificiali

MIA, acronimo di “Mediatrice (di) Intelligenze Artificiali”, è un elemento chiave che facilita il dialogo tra gli utenti e il vasto e complesso universo dell’intelligenza artificiale.

UGO

Utente Generico Organizzato

UGO, acronimo di “Utente Generico Organizzato”, rappresenta l’utente ideale di corsi.fun. “Utente” perché UGO può essere chiunque, da imprenditori a studenti.